PREGHIERA ALLA MADONNA DELLE GRAZIE

Nel periodo del Coronavirus

Beata Vergine delle Grazie di Robegano siamo qui ad invocarti

I nostri cuori sono perplessi, a volte smarriti; i nostri discorsi spesso annacquati da chiacchiere e confusione: ma tu vedi anche la nostra sincera ricerca di fede e comunione tra di noi nel Tuo Figlio Gesù.
Chiediamo a te, dolce Madre, ti portare al Signore la nostra supplica: parla di persone e gioie, insieme a fatiche, dubbi e peccati.
Cerchiamo la Grazia di Dio Padre, lo invochiamo nella Forza dello Spirito Santo, perché ci renda sempre più cristiani, figli nel Figlio.
Il cammino della nostra fede è chiamato a farsi preghiera gli uni per gli altri per vivere quello che hai vissuto te, nostra Madre Premurosa, nei pensieri, nelle parole e nelle opere, per custodire tutto ciò che Dio ha creato.
Tu sei il nostro modello, la prima e vera cristiana, Colei che può aiutarci, consolarci, sostenerci perché possiamo sempre respirare e trasmettere speranza.
Tu ci insegni che il Tuo Figlio Gesù non delude, non inganna; nella Sua Parola sappiamo di poter confidare perché sono «Beati coloro che ascoltano la parola di Dio e la osservano!» (Lc. 11,28).
Donaci allora, Beata Vergine delle Grazie, la Carità che “si fa carico”, la Preghiera che “eleva i pensieri”, la Bontà che “purifica l’agire” e il Desiderio di poter “vivere insieme la bellezza dell’Eucaristia” che nasce dal non dimenticare Dio nelle proprie giornate.
Ascoltaci o Madre: accompagna le nostre famiglie, gli ammalati, gli anziani, i poveri del mondo, le persone sole e gli smarriti di cuore.
E su tutti noi, nell’Abbraccio Materno della Vergine delle Grazie, scenda la Benedizione del Signore e ci aiuti a custodire il tesoro bello e prezioso della nostra Comunità cristiana che si affida a Lei con cuore sincero.

Si recitano un Padre Nostro e tre Ave Maria